Offlimits Supermoto

Tutorial speciale #2: DERAPATA ESTREMA

Benvenuti su questo mio secondo tutorial sintetico riguardo uno degli argomenti più HOT di sempre, per quanto riguarda le moto ovviamente.

NB:
per derapare è possibile applicare tutte le operazioni di seguito riportate con qualsiasi moto, per le derapate estreme è invece necessario possedere una supermotard racing o doti/capacità di guida eccezionali.

PRIMA COSA:

pneumatici caldi e pressione giusta (mai troppo alta). Mediamente su moto di circa 150kg si utilizza 1.8-2 bar anteriore e 1.6-1.8 posteriore.

MOLTO IMPORTANTE: per DERAPARE è necessario che ci sia una differenza di velocità consistente tra rettilineo e curva. In questo modo sarà richiesto (e necessario) ->

-> FRENARE FORTE: utilizzare entrambi i freni contemporaneamente

FRENO ANTERIORE: da utilizzare con decisione. La chiave del gioco è proprio qui, specialmente nella prima fase. Vi aiuterà ad alleggerire la ruota posteriore e quindi ottenere un migliore controllo, ma soprattutto vi farà rallentare per affrontare la curva!

ANGOLO DI PIEGA: consiglio di iniziare a derapare con la moto già leggermente inclinata verso la direzione della curva (5-8°)

GESTIONE DELLA FRIZIONE: indipendentemente dal fatto che si scali marcia o meno, la frizione va comunque "pelata" con l'obbiettivo di rendere omogeneo e mai eccessivo il freno motore. La FRIZIONE ANTISALTELLAMENTO non è indispensabile, tuttavia permette di evitare la gestione della frizione con le dita semplificando pertanto la guida.

SCALATA: non è fondamentale, si può derapare anche senza scalare, a patto che ci sia sufficiente freno motore, che mai dev'essere eccessivo. Nell'ottica della guida veloce si sceglie la marcia corretta per la curva in cui il motore si trova a regime intermedio.

FRENO POSTERIORE: la potenza con cui verrà utilizzato dipende dalla quantità di freno motore disponibile. Più freno motore = meno freno posteriore. La gestione del freno posteriore e del freno motore permetterà alla ruota posteriore di accentuare o di ridurre il pattinamento.

UNA VOLTA CHE SI E' INIZIATO A DERAPARE: il vostro corpo "lascerà" che la ruota posteriore "esca" verso l'esterno, ovvero nella direzione opposta alla curva, controsterzando quindi gradualmente. Suggerisco di cercare di ottenere la derapata quanto prima (1-3 metri dall'inizio della frenata).

IN AVVICINARSI DELLA CURVA l'inclinazione della moto diventa sempre più accentuata e i freni vengono gradualmente rilasciati.

DERAPATA ESTREMA

Una volta che l'angolo di piega diventa molto accentuato il piede interno si stacca dalla pedana e si porta in avanti come protezione, talvolta capiterà che scivoli sull'asfalto per sostenervi in momenti di scarso grip.

Diversamente, se la piega non è accentuata o se il fondo conferisce sufficiente sicurezza il piede interno può rimanere sulla pedana.

MOLTO IMPORTANTE: per riuscire ad inclinare la moto fino a raggiungere una piega estrema sarà necessario applicare pressione sul manubrio interno. La pressione dovrà continuare a freni rilasciati lungo tutta la percorrenza di curva.

POSIZIONE DEL CORPO: sedersi nel centro della sella con spalle centrali tra avantreno/retrotreno ma soprattutto, man mano che si inclina la moto, le spalle dovranno tenersi esternamente rispetto all'asse della stessa in modo da garantire, con il peso del corpo, il giusto livello di grip.

LA COSA PIU' IMPORTANTE -> IL FRENO ANTERIORE! Vi aiuta a controllare la derapata e soprattutto vi permette di rallentare. In questo modo anche se si fanno errori grossolani avrete comunque modo di decelerare e non "finire lunghi".


Seguitemi su instagram e facebook se volete rimanere aggiornati sulle prossime rubriche tecniche!

INSTAGRAM Gianni_borgiotti https://www.instagram.com/gianni_borgiotti/

FACEBOOK https://www.facebook.com/gianni.borgiotti/

 Gianni 

Iscrizione evento

 

OFFLIMITS DAY

BERGANTINO TRACK RACING

25-26 MAGGIO

COMPILA IL MODULO!

Epic series: Offlimits Supermoto Actions

PARTNERS

 
 

Video del mese

Gallery - Gli ultimi scatti

Iscriviti alla newsletter

Gli ultimi fan...

Gli ultimi fan...